Camera di Commercio, fusione con Ravenna

Gli apparentamenti presentati da Confartigianato

Home / In primo piano / Camera di Commercio, fusione con Ravenna

Gli apparentamenti presentati da Confartigianato

//


FERRARA, 11 aprile 

«Apparentamenti fatti in nome della salvaguardia della territorialità e della vocazione associativa». Sono quelli presentati da Confartigianato in vista della fusione dell'ente camerale con Ravenna. Nello specifico, sono: 1) sull'artigianato, con le Confartigianato e le Cna di Ferrara e Ravenna; 2) sui servizi alle imprese, con Cna, Legacoop, Confcooperative, Confagricoltura, Codiretti, Cia; 3) sia sul commercio che sul turismo, con Cna Ferrara; 4) sull'industria, con Confindustria Ferrara e Ravenna.  «Nonostante la nostra manifesta contrarietà all'accorpamento con Ravenna, abbiamo optato per scelte che, senza dubbio, tutelano l'artigianato ferrarese e le nostre imprese - dettaglia il segretario generale, Giuseppe Vancini - consentendoci di rappresentarle nel migliore dei modi. Siamo orgogliosi anche dell'apparentamento con Confindustria, con cui abbiamo da sempre condiviso l'obiettivo Via Emilia, e che ha guardato verso di noi, come unica associazione. Nonostante la nostra convinzione che si dovesse sondare la strada dell'autonomia della nostra Camera di Commercio, di fronte all'indisponibilità degli altri soggetti, abbiamo voluto mandare un messaggio di collaborazione. Con il concreto auspicio - il monito di Vancini - che da questo momento si lavori esclusivamente per lo sviluppo del territorio».




Altri eventi in primo piano

Calendario eventi

Informativa estesa sull'uso dei cookies