In Castello, summit Confartigianato Regionale

Focus su economia e cultura

Home / In primo piano / In Castello, summit Confartigianato Regionale

Focus su economia e cultura

//


FERRARA, 27 MARZO 2018

«Oggi più che mai abbiamo bisogno di relazioni regionali. Il rischio, diversamente, è essere deboli su tutti i tavoli». Con queste parole il sindaco Tiziano Tagliani ha chiuso ieri, lunedì il convegno regionale della Confartigianato che ha visto riuniti all'Imbarcadero del Castello tutti i segretari e presidenti territoriali. Introdotto dal segretario generale, Giuseppe Vancini, il sindaco ha ricordato quanto è stato fatto per la ricostruzione, ha accennato alla 'scomparsa' Carife - con quel che ha comportato per l'impresa - , ha rimarcato l'attuale assenza della cornice della Provincia e l'accorpamento in corso della Camera di Commercio con Ravenna. Un contesto che rende necessaria una sempre più stretta collaborazione tra istituzioni locali e associazioni di categoria: «Dobbiamo lavorare per un disegno unitario - il monito -. Altrimenti siamo deboli con chiunque». Parole condivise da presidente e segretario regionali, Marco Granelli e Amilcare Renzi, e locali, Guido Montanari e Vancini. Il convegno è stato occasione per fare il punto sull'artigianato, non solo in termini economici, anche grazie al contributo di Anna Quarzi, Direttrice dell'Istituto di Storia Contemporanea, che con focus su 'Artigianato tra presente, passato, futuro', ha rimarcato come la città estense sia frutto dei mestieri artigiani e della tradizione, che oggi, col supporto delle nuove tecnologie e di una formazione scolastica e professionale mirata, potrebbero essere riscoperti in quanto non 'vecchi', come spesso si derubricano, ma 'moderni', in quanto portatori di creatività, ingegno, sviluppo.   




Altri eventi in primo piano

Calendario eventi

Informativa estesa sull'uso dei cookies