Mutui a tasso "ZERO" per le nuove imprese

Home / In primo piano / Mutui a tasso "ZERO" per le nuove imprese

//


Mutui a tasso "ZERO" per le nuove imprese

Con decreto 8 luglio 2015 n. 140, il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) ha disposto una nuova misura agevolativa, con dotazione finanziaria di 50 milioni di euro, volta a favorire la nuova imprenditorialità.

Le principali novità sono:

  1. si rivolge ai giovani fino a 35 anni ed alle donne indipendentemente dall'età;
  2. è applicabile in tutto il territorio nazionale;
  3. prevede la concessione di mutui agevolati a tasso zero per investimenti fino a 1,5milioni di euro (per singola impresa);
  4. possono presentare la domanda di accesso alle agevolazioni le imprese costituite al massimo da 12 mesi;
  5. possono presentare domanda di agevolazione anche le persone fisiche che intendono costituire una società.

Sono agevolabili (fatti salvi alcuni divieti e limitazioni previsti dal regolamento sul c.d. de minimis) le iniziative che prevedono programmi d'investimento non superiori a 1,5 milioni di euro relativi a:

o produzione di beni nei settori dell'industria, dell'artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli;

o fornitura di servizi, in qualsiasi settore;

o commercio e turismo;

o attività riconducibili anche a più settori di particolare rilevanza per lo sviluppo

dell'imprenditorialità giovanile, riguardanti:

o la filiera turistico-culturale (intesa come attività finalizzate alla valorizzazione e alla fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, nonché al

miglioramento dei servizi);

o l'innovazione sociale (intesa come produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali ovvero soddisfano nuovi bisogni sociali, anche attraverso soluzioni innovative).

Spese ammissibili:

-Suolo aziendale; Fabbricati e opere murarie, comprese le Ristrutturazioni;

-Macchinari, Impianti e attrezzature; Programmi e servizi informatici;

-Brevetti, Licenze e Marchi; Formazione specialistica dei soci e dei dipendenti; Consulenze specialistiche, studi di fattibilità economico- finanziari, progettazione e direzione lavori, impatto ambientali.

Le domande di agevolazione, corredate dei piani di impresa e della documentazione potranno essere presentate al Soggetto gestore  (Invitalia) a partire dal giorno 13 gennaio 2016.

Non sono previste graduatorie di merito, ne click-day, ma le domande verranno esaminate solo in base all'ordine cronologico di presentazione. Dopo la verifica formale è prevista una valutazione di merito che comprende anche un colloquio con gli esperti di Invitalia.

Per ogni eventualità e per ottenere l'assistenza in tutte le fasi del progetto, potrà contattare i nostri uffici.

 

 





Altri eventi in primo piano

Calendario eventi

Informativa estesa sull'uso dei cookies