Estense.com, L'orgoglio di essere artigiani

25/03/2019

Home / Rassegna stampa / 2019 / Estense.com, L'orgoglio di essere artigiani

25/03/2019

//


https://www.estense.com/?p=766041

L'orgoglio di essere artigiani, fra Carife e le nuove sfide economiche

Giornata di festa per la cerimonia dell'Accademia che ha nominato 10 nuovi Maestri Artigiani. Govoni: "Senza di voi la società sarebbe più povera"

Le targhe San Giorgio a Franco Mingozzi, storico meccanico ferrarese, e a Confartigianato Ferrara nel settantesimo anniversario della fondazione. Poi, la nomina ai dieci nuovi maestri artigiani: Nicola D’Andrea, Matteo Fabbri, Gabriele Pozzati, Gilberto e Marco Trevisani, Laura Vallieri, Doriano Venturi, Fiorella Figna, Samantha e Carlotta Zabini.

Sono stati loro i protagonisti della domenica mattina alla Camera di Commercio, teatro della consueta cerimonia dell’Accademia dei Maestri Artigiani, che ogni anno premia nuove eccellenze del tessuto imprenditoriale estense. E’ stata l’occasione, come ha ricordato il coordinatore dell’Accademia Marco Cappellari, per “celebrare l’orgoglio di essere artigiani”.

“Senza di voi artigiani, in questi anni il nostro Paese e il nostro territorio non avrebbero tenuto, senza di voi la nostra società sarebbe più povera” è il caloroso saluto di Paolo Govoni, che fa gli onori di casa in veste di presidente della Camera di Commercio.

“Gli artigiani sono parte fondamentale di questo Paese” afferma Elleno Zecchini, presidente dell’Accademia, che di fatto introduce il breve dibattito “Come vincere tra nuova economia e nuova politica?”, sviluppato con le associazioni di categoria e con le autorità presenti al tavolo, fra le quali i candidati sindaci Aldo Modonesi e Alan Fabbri, e i deputati Paola Boldrini ed Emanuele Cestari.

Zecchini, infatti, si rivolge al futuro primo cittadino, lodando implicitamente l’operato di Tagliani: “Sappia che a Ferrara siamo stati abituati bene, perché abbiamo avuto un sindaco che merita un caloroso applauso per quello che ha fatto”.

Un tema caldo, e non poteva essere così, è quello degli Azzerati Carife, per il quale viene invitato ad esprimersi il parlamentare leghista Emanuele Cestari. “Il Governo, innanzitutto è partito dalle piccole partite Iva” esordisce il deputato, che dopo aver elencato una serie di cose arriva al succo: “Tireremo per la giacchetta il ministro dell’Economia Tria. Ci siamo trovati in difficoltà con la Commissione Europea, che impone dettami che a noi non soddisfano. I rimborsi devono essere celeri, pensiamo che nei casi delle quattro banche sia risaputo, temo, che stiamo parlando di truffa, quindi anche gli azionisti devono essere rimborsati”. Un promessa che riecheggia in sala, e che gli Azzerati sperano diventi presto realtà. 


Informativa estesa sull'uso dei cookies